L’ipertensione o la pressione alta è una condizione molto comune nella società moderna che, se non trattata tempestivamente, può portare a gravi problemi di salute, come insufficienza cardiovascolare, ictus, e anche la morte.

Che cosa Causa l’Ipertensione?

Non ci sono conclusioni definitive sulle cause dell’ipertensione, ma molti studi suggeriscono che fattori genetici o ereditari possono predisporvi nel corso degli anni.

In altri casi, l’ipertensione può apparire come conseguenza di malattie delle ghiandole surrenali o l’ingestione di alcuni farmaci e droghe, fumo, sedentarismo, tra gli altri.
Ciò che tutti i medici concordano è che questo problema può essere controllato con un cambiamento di stile di vita che include una dieta per l’ipertensione, in modo che sia possibile mantenere i livelli ematici alla pressione sanguigna normale e mantenere uno stile di vita sano.

La Dieta migliore per Abbassare la Pressione Sanguigna

La dieta migliore per ridurre lo stress si basa principalmente sulla riduzione del consumo di sale, sia quello già incorporato negli alimenti, sia quello aggiunto durante la preparazione o il consumo.

Una dieta senza sale è importante, in quanto questo minerale blocca un sistema di regolazione del cervello che regola la pressione sanguigna. Tuttavia, molte persone trovano difficile mangiare una dieta per l’ipertensione, perché pensano che il cibo sarà insapore.

La cucina spagnola è famosa per i suoi salumi, le paelle e gli altri cibi ad alto contenuto di sale, ma è possibile seguire un’alimentazione che abbassa la tensione senza perdere il sapore.

Molti medici raccomandano una dieta per l’ipertensione chiamata DASH (Dietary Approaches to Stop Hypertension), che mira a ridurre l’assunzione di sale da 1.500 a 2.300 milligrammi al giorno, sulla base di una dieta equilibrata con una quantità minima di sale e senza perdere il sapore.

Che cos’è la Dieta DASH?

  • Riducendo la quantità di sale a meno di sei grammi al giorno. A tal fine, è importante controllare le etichette dei prodotti e verificare la quantità di sale che contengono.
  • Ridurre il più possibile il consumo di salsicce, ketchup, patatine fritte, pancetta, snack, minestre pretrattate, formaggi, lardo, ecc.
  • Per sostituire il sale e insaporire gli alimenti, si possono aggiungere spezie come noce moscata, senape, pepe, alloro, aglio, succo di limone, ecc.
  • Mangiare verdura e frutta (quattro o cinque porzioni al giorno), prodotti lattiero-caseari non grassi (due o tre porzioni al giorno), cereali integrali, preferibilmente cereali integrali (sette porzioni al giorno), pesce, carni magre e pollame (due porzioni al giorno), noci (quattro porzioni al giorno), oli vegetali (due o tre porzioni al giorno), zuccheri e dolci (meno di cinque porzioni alla settimana).
  • Aumentare l’assunzione di vitamina A e C attraverso frutta e verdura come spinaci, arance, limone, fragole, mango, broccoli, ecc.
  • Calcio e potassio sono eccellenti per abbassare la pressione sanguigna e sono disponibili in banane, pomodori, patate, latticini, mandorle e legumi.
  • Ci sono alimenti molto indicati per ridurre la pressione sanguigna, oltre ad abbassare i livelli di colesterolo, come l’aglio, la cipolla e il miele. Per saperne di più su di loro, clicca qui.

Stile di vita sano

Oltre al rispetto di questa dieta per l’ipertensione, ci sono anche altri fattori che contribuiscono in modo significativo a ridurre lo stress:

  • Fare esercizio fisico moderato o sport a basso impatto.
  • Bere abbastanza acqua al giorno, almeno 1,5 litri di acqua al giorno.
  • Non abusare dell’alcol e non fumare.
  • Mangiare tutti e tre i pasti e gli spuntini regolarmente, in un momento specifico. La prima colazione deve essere preparata al mattino e l’ultimo pasto deve essere due ore prima di andare a dormire.

Seguendo questi passi è possibile ridurre lo stress e migliorare la qualità della vita.