Vuoi sapere come prevenire la carenza precoce di calcio per una migliore salute delle ossa? In questo articolo ve lo spieghiamo, dal momento che molte donne non sanno che dall’età di 25 anni, il livello di calcio nel corpo comincia a diminuire; fortunatamente è possibile aumentare questa perdita.

Il calcio è noto per essere il minerale che si trova nella maggior parte del corpo umano, ed è proprio per questo che è così importante. Senza adeguati livelli di calcio, il sangue non circolerebbe correttamente, il cuore batterebbe in modo irregolare, i nervi e i muscoli smetterebbero di funzionare e le ossa sarebbero molto più inclini a fratture.

Problemi con l’osteoporosi?

L’osteoporosi è una malattia ossea che porta alla progressiva perdita di calcio nelle ossa, il che aumenta il rischio di fratture con il passare degli anni.

L’assunzione di carne e prodotti a base di carne accelera la diminuzione dei livelli di calcio e sono le donne che sono principalmente vulnerabili a questa malattia a causa di cambiamenti ormonali.

Allo stesso modo, un’alimentazione sana ed equilibrata, sia consumando cibo e/o integratori, insieme all’attività fisica, può prevenire lo sviluppo di questa malattia, ottimizzando al contempo la salute.

L’importanza del calcio per le donne di 25 anni e più anziani

Il calcio è essenziale per chiunque, soprattutto per le donne di età superiore ai 25 anni, in quanto è un minerale essenziale nella formazione delle ossa e dei denti.

Inoltre, evitare la carenza di calcio e avere i giusti livelli aiuta a prevenire l’osteoporosi.

Ecco perché la dieta quotidiana dovrebbe essere composta da alimenti che hanno un alto contenuto di vitamine e minerali, al fine di ottenere l’offerta di sostanze nutritive di cui il corpo ha bisogno per essere sano.

E dall’età di 25 anni in poi è necessario prendere coscienza della routine quotidiana che viene effettuata, poiché dopo questa età tutto ciò che viene fatto avrà conseguenze in futuro, quindi è tempo di prendersi più cura del nostro corpo.

Purtroppo, ci sono molte donne che non ricevono il calcio di cui hanno bisogno e, di conseguenza, questa carenza di calcio porta alla perdita di capelli e denti e aumenta anche il rischio di sviluppare l’osteoporosi.

Per fortuna, il calcio è presente nella maggior parte degli alimenti, in particolare riso, uova, soia, pesce e verdure a foglia verde, per cui una corretta alimentazione può combattere questo deficit di calcio.

Alimenti per rafforzare le ossa

Al fine di prevenire la perdita di densità ossea, non solo è sufficiente per avere abitudini di vita sane, ma è anche necessario avere una dieta corretta. In questo senso, gli alimenti che offrono un maggiore apporto di nutrienti per migliorare la salute delle ossa sono quelli che hanno un alto contenuto di calcio, vitamina D e fosforo:

Calcio attraverso i cereali e i prodotti lattiero-caseari

Per garantire l’assunzione di calcio è essenziale consumare almeno un bicchiere di latte al giorno o il suo equivalente attraverso i prodotti lattiero-caseari, che sarebbero due yogurt al giorno o circa 40-80gr di formaggio.

Inoltre, la combinazione di questo contributo con un quarto di un bicchiere di cereali lo porterà a 600 mg.

Vitamina D attraverso l’olio di fegato di merluzzo e pesce azzurro

La vitamina D è essenziale per aumentare la massa ossea, poiché ottimizza l’assorbimento del calcio e permette di mantenere nel sangue il livello appropriato di calcio.

Attraverso il consumo di uova, pesce grasso, fegato, burro e olio di fegato di merluzzo, è possibile ottenere il necessario apporto di vitamina D richiesto dalle persone con perdita di calcio.

Fosforo attraverso legumi e noci

Come la vitamina D, un deficit di fosforo non permette all’organismo di assorbire correttamente il calcio, causando la demineralizzazione ossea.

Pertanto, si consiglia di consumare legumi, latticini, carne, uova, pesce, cereali e noci in modo che il corpo può ottenere la fornitura di fosforo di cui ha bisogno.