Attualmente, abbiamo abitudini nutrizionali piene di cibi che non dobbiamo mangiare a causa del loro rapporto con lo sviluppo del cancro, così nell’articolo di oggi si impara cosa sono.

La verità è che in realtà è stato scientificamente provato che ci sono diversi alimenti che potenzialmente aumentano il rischio di sviluppare il cancro. Ecco perché in questo articolo vi racconteremo alcuni degli alimenti che potrebbero causare la malattia, quindi è una buona idea evitare di mangiarli.

Quali alimenti non devono essere mangiati?

Ci sono diversi alimenti che non dovrebbero essere consumati se si vuole ridurre al minimo il rischio di cancro, tuttavia, e tra i principali sono i seguenti:

Salsicce e salsicce

Questi dovrebbero essere evitati a causa del loro elevato contenuto di nitrato di sodio. Per questo motivo si consiglia ai bambini di non consumare più di 12 salsicce al mese. Se sei un fanatico della salsiccia, è meglio scegliere quelli che sono privi di nitrati di sodio.

Pancetta e carni trasformate

Hanno un alto contenuto di nitrato di sodio, che aumenta il rischio di sviluppare malattie cardiache.

Dolci

Questi alimenti hanno il duplice rischio di provocare il cancro perché, oltre ad essere prodotti a partire da olio idrogenato, zucchero raffinato e fluoruro, vengono anche fritti ad alte temperature.

È il principale “cibo” il cui consumo aumenta significativamente il rischio di cancro.

Organismi geneticamente modificati (OGM)

Chiaramente, gli alimenti geneticamente modificati devono essere esclusi da tutte le diete se si vuole ridurre il rischio di cancro, soprattutto ora che è stato dimostrato che gli OGM e le sostanze chimiche utilizzate durante la coltivazione favoriscono lo sviluppo di tumori.

In questo caso, è meglio evitare il consumo optando per alimenti biologici certificati e/o alimenti coltivati senza biotecnologia.

Patatine fritte

Come i dolci, le patatine fritte sono preparate con oli idrogenati e poi cotte ad alta temperatura. Oltre a questo, hanno “acrilammidi”, che provengono durante il processo di cottura.

Spuntini e biscotti

Di solito sono preparati con zucchero e fluoruro e anche se molti di loro hanno etichette che garantiscono che sono privi di grassi trans, la verità è che hanno questo tipo di grasso, anche se in piccole quantità.

Numerosi studi sostengono il potenziale cancerogeno di questi alimenti, per cui si raccomanda vivamente di cercare di evitarne il più possibile il consumo; per questo motivo è consigliabile ridurne gradualmente l’assunzione in modo da renderne più facile l’eliminazione.

Inoltre, altri alimenti che possono causare il cancro sono:

  • Salmone d’allevamento.
  • Popcorn a microonde.
  • Zuccheri raffinati.
  • Alimenti e bevande dietetiche.
  • Bevande analcoliche
  • Farina bianca raffinata.
  • Oli idrogenati.
  • Mele tradizionali e altri frutti “sporchi”.

Alternative a una dieta che aiuta a prevenire il cancro

Gli studi hanno dimostrato che un’alimentazione sana contribuisce a ridurre il rischio di sviluppare determinati tipi di cancro, nonché a prevenire lo sviluppo di altre malattie, come le malattie cardiache, l’osteoporosi e il diabete di tipo 2, tra le altre.

Tra i benefici derivanti da una buona alimentazione, spicca quella che aiuta a mantenere un peso sano, in quanto gli individui obesi o sovrappeso hanno un maggior rischio di sviluppare problemi di salute.

In questo senso, una dieta con un alto contenuto di fibre e una piccola quantità di grassi, oltre all’esercizio fisico regolare, aiuta a mantenere una buona salute e prevenire il cancro.

E tra gli alimenti che possono contribuire a ridurre il rischio di cancro sono quelli elencati di seguito:

  • Sia la frutta che la verdura sono ideali per ridurre il rischio di sviluppare il cancro alla bocca, al colon, al polmone, allo stomaco e all’esofago.
  • La dieta mediterranea è molto adatta a mantenere il corpo al riparo dal cancro, essendo composta da alimenti molto benefici come cereali integrali, frutta, verdura, pesce e pesce.
  • La vitamina D, come il calcio, ha la capacità di ridurre il rischio di sviluppare il cancro colorettale.
  • L’acido folico protegge il corpo dal cancro.