Che Cos’è Il Disturbo Da Deficit Di Attenzione?

Disturbo da deficit di attenzione / iperattività è un disturbo che rende alcune funzioni difficili per le persone. Tra questi ci sono:

  • Concentrarsi sui restanti compiti quotidiani.
  • Prestare attenzione.
  • Rimanere fermi
  • Controllare i comportamenti impulsivi.

Per lungo tempo, il deficit di attenzione e il disturbo da iperattività sono stati associati solo a bambini e adolescenti. Tuttavia, l’impatto funzionale di questo disturbo non scompare dopo l’età adulta. Infatti, gli studi hanno dimostrato che può persistere in oltre il 50% dei pazienti che ne soffrono. È associato ad un impatto significativo su diversi livelli: funzionale, clinico e di qualità della vita.

Deficit di attenzione

Studi epidemiologici dimostrano che il 3,4% della popolazione adulta mondiale soffre di questo disturbo. Purtroppo, però, la stragrande maggioranza di questi adulti non è diagnosticata.

Quando si vive con la propria famiglia e uno dei suoi familiari soffre di un disturbo da deficit di attenzione, può essere difficile. Il modo in cui si manifesta il disturbo può avere un impatto negativo significativo non solo sulla vita del paziente, ma anche su quella dei familiari.

Sintomi Del Disturbo Da Deficit Di Attenzione

Ci sono diversi sintomi associati a questa malattia, tra cui i seguenti possono essere evidenziati quando è legato all’iperattività:

  • Difficoltà a mantenere un posto. Le persone con questo disturbo spesso si muovono molto e non rimanere in un unico luogo.
  • Arrampicarsi su mobili, saltare oggetti e/o correre eccessivamente.
  • Difficoltà a divertirsi o a giocare senza fare rumore.
  • Impazienza oltre la norma.
  • Sembra che si stia sempre accelerando o funzionando.
  • Interrompere eccessivamente gli altri quando si parla. Rispondere a tutte le domande bruscamente.

Ci sono altri sintomi associati al disturbo da deficit di attenzione / iperattività, ma con disattenzione:

  • Errori eccessivi e imprudenti.
  • Facile distrazione.
  • Difficoltà nel seguire le istruzioni.
  • Problemi di organizzazione.
  • Il paziente non sembra sentire quando parla direttamente con lui.
  • Riluttanza a compiere sforzi prolungati.
  • Spesso dimenticano le cose.

Prognosi E Trattamento

Nella maggior parte dei casi el deficit di attenzione viene trattato con farmaci. Questi farmaci promuovono la concentrazione e l’impulsività di controllo. Ci sono psicostimolanti come modafinil, metilfenidato e destroanfetamina … tuttavia, questo deve essere prescritto da uno specialista, così come qualsiasi altro farmaco.

Questo disturbo è anche trattato con terapia comportamentale. E ‘spesso combinato con i farmaci.

Problemi Di Autostima Associati Con Il Ritiro

Il rapporto tra deficit di attenzione e autostima è in gran parte dovuto alle difficoltà accademiche che devono affrontare. Questo, oltre ai livelli di frustrazione creati e l’inconveniente di completare le attività.

Purtroppo, a causa dei sintomi intrinseci del disturbo da deficit di attenzione, bambini, adolescenti e adulti con disturbo da deficit di attenzione ricevono regolarmente uno scarso feedback. Questi commenti spesso provengono da familiari, amici, insegnanti e persino dai genitori.

Nonostante gli sforzi per fare le cose bene e mantenere gli altri felici, i risultati non sono sempre soddisfacenti. Questo può portare a frustrazione nelle persone con disturbo da deficit di attenzione, così come la sensazione di non essere “all’altezza” di ciò che ci si aspetta.

Può Derivarne Quanto Sopra:

  • Problemi nel ricevere le congratulazioni: molte volte ciò che altri dicono sarà interpretato come una critica, anche quando ciò che si sta facendo è una congratulazione.
  • Difficoltà ad avere fiducia in se stessi e nelle proprie capacità. In questo modo, perdono interesse nel provare cose nuove, in quanto evitano il fallimento e i commenti negativi da parte degli altri.
  • Atteggiamento negativo. Motivato da tutto ciò, il paziente rimane lunatico o addirittura depresso.

Come Si Manifestano Questi Problemi Di Autostima?

Ci sono diverse manifestazioni, tra le quali possiamo evidenziare:

  • Manifestazioni psicologiche: vanno da pensieri di suicidio a stati d’animo tristi. Ci possono essere anche pessimismo e disperazione, nonché sensi di colpa, inutilità e impotenza. Difficoltà di concentrazione, di memoria delle cose importanti e di decisione sono presenti. E c’è sempre paura e ansia.
  • Manifestazioni cognitive: ci può essere scarso assorbimento dello stimolo, difficoltà nel comunicare, autovalutazione, difficoltà nel cadere in scontri, e idee ripetitive o ricordi che sono fastidiosi.
  • Manifestazioni somatiche: irrequietezza e difficoltà a dormire, insonnia, anoressia e il desiderio di mangiare troppo, vertigini, nausea, tra gli altri.
  • Disturbi comportamentali: scarsa igiene personale e mancato rispetto degli obblighi quotidiani. Tendenza all’uso di sostanze nocive per la salute e prestazioni scadenti.

Forse dopo aver letto questo articolo hai scoperto che qualcuno nella tua famiglia può essere un potenziale paziente. Non agitate la vostra coscienza pensando a quante volte avete fatto sentire male, è il momento di agire.

Assicuratevi che, se voi o un vostro familiare avete sintomi di disturbo da deficit di attenzione, si rivolga al più presto a uno specialista. Nel frattempo, lasciateci qualche domanda nei commenti. Ci piacerebbe sentire da voi. E non dimenticare di condividerlo sui tuoi social network.