Non tutti sanno che c’è un modo giusto di combinare il cibo, ed è per questo che questo articolo si concentra sulla diffusione della parola d’ordine.

La giusta combinazione di alimenti in ogni pasto è uno degli aspetti più importanti della nutrizione, anche se si rivela essere molto poco conosciuto. Tuttavia, è un principio che deve essere preso in considerazione se si vuole recuperare e mantenere un buono stato di salute.

Rispettando le regole della combinazione alimentare, è possibile non solo ottimizzare il processo di digestione, ma anche prevenire la fermentazione e le sue conseguenze.

Ecco perché tutti, vegetariani o carnivori, hanno bisogno di conoscere la giusta combinazione di cibi nei loro pasti.

Va anche notato che, oltre a conoscere i gruppi alimentari, le loro funzioni, dove cercarli e come usarli, è essenziale sapere come combinarli quando si includono nei pasti.

Combinazioni alimentari che non dovrebbero essere fatte

E ‘molto probabile che non sapere di una tale combinazione creerà la sensazione che è complicato quando due o più alimenti che non sono compatibili con l’altro sono utilizzati.

Come regola generale, non è consigliabile mescolare cibi grassi e dolci, poiché zuccheri e grassi sono totalmente incompatibili.

Ciò è dovuto al fatto che essi non solo ostacolano la digestione, ma anche aumentare alcune funzioni epatiche, che in molte occasioni genera gravi fermentazioni intestinali, che si riflettono attraverso mal di testa e alcuni altri disturbi.

Altre combinazioni di alimenti da evitare sono frutta oleaginosa e frutta dolce, verdura e qualsiasi tipo di frutta, legumi e qualsiasi tipo di frutta. Si sconsiglia inoltre di mangiare frutta come dessert subito dopo aver mangiato verdure; le verdure devono essere mangiate con un pasto e la frutta con un altro.

Non eseguire un ottimo mix alimentare in un solo pasto

Va tenuto presente che il corpo non deve essere ricaricato con un pasto che comprende vari alimenti ad alto contenuto proteico, poiché così facendo si produrranno gravi alterazioni e squilibri digestivi.

Pertanto, non bisogna dimenticare che, per quanto possibile, non si dovrebbe fare una grande combinazione di alimenti in un unico pasto, prevenendo così efficacemente ogni possibile incompatibilità alimentare.

Mangiare una varietà di alimenti

Anche se è possibile avere una dieta varia a causa della grande diversità di legumi, frutta, cereali, verdure, semi oleosi, ecc. È meglio aggiungere due o tre alimenti ad ogni pasto e cambiarli al pasto successivo invece di includere numerosi alimenti nello stesso pasto.

Va ricordato che è meglio mangiare poco per avere una dieta ben assimilata e digerita, piuttosto che riempirsi di una grande quantità di cibo e rendere difficile la digestione, poiché ciò che non è ben digerito genererà problemi una volta raggiunto l’intestino.

Combinazioni di buon cibo

Un’adeguata combinazione di alimenti svolge un ruolo molto importante nell’avere non solo un metabolismo appropriato, ma anche una buona digestione, perché non effettuando una digestione completa, l’organismo non è in grado di estrarre o assimilare correttamente i nutrienti dagli alimenti, compresi quelli più sani.

Ecco perché offriamo alcuni suggerimenti per combinare correttamente gli alimenti ad ogni pasto:

La cosa più appropriata è iniziare il pasto con verdure fresche che aiutano a stimolare la corretta digestione, poi è bene continuare con un monodose composto da verdure e proteine o amidi o amidi.

Sia i molluschi che i pesci sono spesso molto più digeribili rispetto alla carne, per cui il pesce può essere tranquillamente combinato con cereali come i crostacei e il riso.

Sebbene siano di origine animale, è possibile combinare le uova con i carboidrati nella preparazione di torte e dolci; tuttavia, non devono essere combinate con carne, legumi e/o pesce.

La carne può essere digerita meglio cucinandola con una piccola quantità di grasso.